AGOSTINELLI: "Lasciai Salerno con la soddisfazione del primo posto. Contro il Latina granata favoriti"

di Matteo Di Palma
articolo letto 379 volte
Foto

Andrea Agostinelli, nato ad Ancona nel 1957, è tra i doppi ex della sfida di domani tra Salernitana e Latina, ed in entrambe le squadre ha militato in qualità di allenatore. 

Il prossimo incontro della Salernitana è con il Latina. Lei ha militato in entrambi i club, in quale di essi ha ottenuto maggiori soddisfazioni?
"Il Latina l'ho allenato in Serie D, mentre quando sono andato via da Salerno ho lasciato una squadra prima in classifica in terza serie, e per questo motivo a Salerno ho ottenuto maggiori soddisfazioni: non c'è dubbio".

Come mai venne esonerato a stagione in corso? C'erano anche questioni che andavano al di là dell'aspetto sportivo?
"No: venivamo da due sconfitte e due pareggi, la società ebbe un po' paura, quindi scelse di cambiare. Purtroppo succede anche questo nel calcio".

Cosa pensa della Salernitana di questa stagione, riuscirà a centrare i play-off?
"Devo dire che sta facendo molto bene Bollini, le potenzialità ce le ha, ma a questo punto della stagione non deve più commettere passi falsi se vuole sperare ancora".

C'è un giocatore in particolare di questa Salernitana che apprezza?
"Sì, Rosina è un giocatore che quando sta bene può ancora fare la differenza".

Come le sembra l'attuale campionato di Serie B?
"E' il solito campionato di Serie B, dove negli ultimi anni anche le squadre che arrivano dalla Lega Pro possono ottenere grandi risultati. Qualche decennio prima non era così".

Secondo lei come finirà la gara di lunedì tra Salernitana e Latina?
"Favorita la Salernitana, anche se il Latina si giocherà una chance importante per cercare di salvarsi".


Altre notizie
Utilizzo dei Cookie
Questo sito utilizza cookies, anche di terze parti.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookie Policy.

CHIUDI