SEZIONI NOTIZIE

CONSIGLIO FIGC, Lo Monaco: "La Lega B non può alzarsi la mattina e decidere. Sui playout..."

di Antonio Siniscalchi
Vedi letture
Foto

“L’eliminazione dei playout? La Lega B non può fare questa cosa, è di pertinenza del Consiglio Federale. La Lega B non può alzarsi la mattina e decidere, anche se negli ultimi tempi ci hanno abituati a pensare che sia una repubblica a sé. Basta vedere cosa si sono inventati quest’estate con il campionato a diciannove squadre”. Così a TuttoMercatoWeb il Consigliere Federale Pietro Lo Monaco, amministratore delegato del Catania, a proposito della decisione della Lega B di far giocare i playoff senza aspettare il secondo grado di giudizio della sentenza relativa al Palermo (al momento retrocesso all’ultimo posto del campionato di Serie B) e soprattutto di non far disputare i playout decretando la retrocessione del Foggia. La delibera della Lega B è abbastanza impopolare... “È fatta apposta per favorire una squadra... decidete voi quale. Ma la decisione spetta esclusivamente alla FIGC”. Non è all’ordine del giorno, ma è inevitabile che domani si parli di questo al Consiglio Federale. “Può darsi che se ne parli... perché è una follia allo stato puro: il secondo grado di giudizio potrebbe anche ribaltare le cose del Palermo. Si rischia di creare un altro polverone incredibile. Bisogna rispettare le regole, la Lega B non può eliminare i playout e far giocare i playoff senza aspettare il secondo grado di giudizio del Palermo. La Lega B non può decidere autonomamente, ciò è pertinenza del Consiglio FIGC”. La sua posizione se domani affronterete l’argomento in Consiglio? “Sono contro l’abolizione dei playout e ritengo che per disputare i playoff bisogna aspettare il secondo grado di giudizio del Palermo”.