FABIANI: "Dopo dieci minuti avevo capito che determinati soggetti avrebbero “lasciato a piedi” Colantuono"

di Luca Esposito
articolo letto 1080 volte
Foto

"Davanti ad errori così “diabolici” anche Mourinho avrebbe fatto fatica", A dirlo Angelo Mariano Fabiani a Goal su Goal su LIRATV.  Il ds della Salernitana è una furia contro i calciatori e nel contempo difende a spada tratta l’allenatore. "Le reti subite non sono imputabili all’atteggiamento tattico o al sistema di gioco. Siamo di fronte ad amnesie micidiali che ci hanno condannato alla sconfitta contro un Cittadella che non mi è parso trascendentale. Ci sono momenti in cui preferisco andar via io piuttosto che intervenire in maniera energica. Già dopo dieci minuti avevo capito che determinati soggetti avrebbero “lasciato a piedi” Colantuono. "Il gol di Rosina? Con tutto il rispetto per i campioni, quale lui è, ma una rondine non fa primavera e nel calcio si vince e si perde in undici. Riteniamo d’avere 24 giocatori forti, che si equivalgono, e per questo pretendiamo che non si ripetano determinati sbagli", chiosa Fabiani. Senza sconti neppure per Jallow , che a Cittadella è rimasto a guardare: "Viaggi a go-go per le convocazioni in Nazionale, dopo non aver svolto la preparazione in estate, e quando è sceso in campo non ha ancora dimostrato d’esser quel calciatore ch’era stato individuato per dare spessore all’attacco".


Utilizzo dei Cookie
PROSEGUO
Utilizziamo cookie, anche di terze parti, per migliorare l'esperienza di navigazione e per inviarti messaggi promozionali personalizzati.
Proseguendo con la navigazione acconsenti al loro uso in conformità alla nostra Cookie Policy