LE TRASFERTE GRANATA: Chiavari

di Giuseppe Bottone
articolo letto 194 volte
Foto

Ventunesimo ed ultimo appuntamento stagionale della rubrica "Le trasferte granata" che ci ha accompagnati in ogni settimana con tre appuntamenti (Martedì, Giovedì e Sabato). Curata dalla redazione di TuttoSalernitana.com, questa rubrica ha l'obiettivo di far scoprire le meraviglie socio-culturali delle 21 città in cui faranno capolino la Salernitana ed i suoi tifosi. In questo ultimo appuntamento, ci troveremo a Chiavari, ridente cittadina ligure situata sulla Riviera di Ponente, esattamente a due passi dal Fiume Entella nel Tigullio.

LA CITTA'

Chiàvari è un comune italiano di 27494 abitanti della città metropolitana di Genova in Liguria. Centro commerciale del Tigullio, è il secondo comune più popoloso del comprensorio e la terza città per numero di abitanti del territorio metropolitano dopo Genova e Rapallo. Nella classifica dei comuni più popolosi della regione si colloca quindi al settimo posto dopo Genova, i tre capoluoghi di provincia, Sanremo e Rapallo. Se si considera la sua area urbana, Chiavari è la nona città della regione, preceduta dai capoluoghi, da Sarzana, Sanremo,Ventimiglia e Rapallo. Già capoluogo del Dipartimento degli Appennini durante il Primo Impero francese (1797-1815) e dell'omonima provincia (1817-1859) con l'annessione al Regno di Sardegna nel 1815, è ancora oggi un'importante centro e punto di riferimento per le valli dell'entroterra chiavarese. Ha dato i natali ai padri di Nino Bixio, Giuseppe Mazzini e Giuseppe Garibaldi; quest'ultimo divenne cittadino chiavarese dopo la cessione di Nizza alla Francia. Già sede dell'attività giudiziaria con un apposito tribunale nel levante del territorio metropolitano genovese, soppresso dal settembre 2013 con il suo accorpamento a quello di Genova, è dal 1892 altresì sede della locale diocesi. La città si affaccia sul mar Ligure della Riviera di Levante, posizionandosi geograficamente al centro del Golfo del Tigullio, ad est diGenova. Confina a nord con i comuni di Leivi e Carasco, a sud è bagnato dal mar Ligure, ad ovest con Zoagli ed est con Cogorno e Lavagna. Il territorio comunale è costituito dalle tre frazioni di Campodonico, Sanguineto e Sant'Andrea di Rovereto per un totale di 12,23 km². Il nucleo urbano è situato alla destra del fiume Entella, che qui sfocia al termine della piana alluvionale, dividendo ad est la città dall'attigua Lavagna; la città è inoltre attraversata dal torrente Rupinaro nella zona più occidentale e da altri rii minori. La necropoli di Chiavari fu scoperta sul finire degli anni cinquanta nel corso di alcuni scavi edili. A seguito del ritrovamento furono subito iniziati i necessari lavori per le rilevazioni archeologiche che, dopo un periodo di studio che va dal 1959 al 1969, gli storici datarono alVII secolo a.C. la necropoli pre-romana. Negli anni settanta i resti e i ritrovamenti furono spostati in una sede più idonea, visto che l'area interessata è molto vicina al centro abitato, e la collaborazione tra la Soprintendenza per i Beni Archeologici della Liguria e il Comune di Chiavari fece sì che il 19 aprile del1985 s'inaugurò l'allora museo archeologico per la preistoria e la protostoria del Tigullio (dal 2013 museo archeologico di Chiavari). Sede attuale del museo è, dal 1985, il celebre palazzo Rocca del XVIII secolo.

COME ARRIVARCI

*In auto: Chiavari dista 711 km da Salerno, con circa sei ore e venti minuti di viaggio. Il centro di Chiavari è attraversato principalmente dalla strada statale 1 Via Aurelia che permette il collegamento stradale con Zoagli, ad ovest, e con Lavagna ad est. Inoltre è raggiungibile anche grazie al proprio casello autostradale sull'autostrada A12. Grazie alla sua posizione geografica, posta al centro del Golfo del Tigullio, viene considerata un importante nodo stradale per la val Fontanabuona e delle altre valli quali la val Graveglia, valle Sturla e val d'Aveto. Da Chiavari diparte infatti la strada provinciale 225 della Fontanabuona permettendo così la comunicazione stradale fra la riviera di levante e l'entroterra chiavarese.

*In treno: Chiavari è servita dalla omonima stazione ferroviaria, inaugurata nel 1868, sulla linea Genova-Pisa e servita sia da collegamenti a lunga percorrenza gestiti da Trenitalia che dai servizi locali operati dalla stessa compagnia nell'ambito del contratto di servizio stipulato con la Regione Liguria. 


Altre notizie
Cartiera
Utilizzo dei Cookie
Questo sito utilizza cookies, anche di terze parti.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookie Policy.

CHIUDI