SEZIONI NOTIZIE

SALERNITANA: ecco chi è Biagio Morrone, cresciuto nel mito di Verratti

di Gaetano Ferraiuolo
Vedi letture
Foto

Quando è stato convocato per la prima volta nella Nazionale under18 da mister Franceschini, qualche addetto ai lavori lo etichettò come il "nuovo Verratti". In effetti il suo idolo è sempre stato il centrocampista del PSG, forse per caratteristiche piuttosto simili. Guai ad imbattersi negli errori dei paragoni azzardati: stiamo parlando di un ragazzo che ha compiuto da poco 19 anni e che non ha ancora fatto il suo esordio tra i professionisti pur avendo collezionato qualche panchina in Lega Pro. Biagio Morrone, tuttavia, è un giovane interessante e che spera di farsi conoscere in una piazza importante e prestigiosa come quella di Salerno. Nato a Castellammare di Stabia e cresciuto nel vivaio di Benevento e Paganese, Morrone ha giocato tantissime partite con la Primavera della Juventus conquistando la fascia di capitano.

Punto di riferimento all'interno dello spogliatoio e ragazzo molto semplice nella vita privata, Morrone è il classico regista dai piedi buoni che ama lanciare in profondità gli attaccanti e tagliare il campo da destra e sinistra spesso di prima intenzione. A qualcuno ricorda anche Manuel Giandonato, altro prodotto del vivaio piemontese che a Salerno non ebbe grande fortuna. Tornando al mediano napoletano, la Salernitana gli farà sottoscrivere un contratto di cinque anni e deciderà strada facendo se inserirlo definitivamente in prima squadra o dirottarlo altrove in prestito per farsi le ossa e tornare più pronto e maturo. Nel 3-5-2 che ha in mente Ventura serve un giovane dai mille polmoni e con doti da regista per sviluppare un gioco rapido, verticale e imprevedibile. Chissà che non sia stato fatto un colpo di mercato ad ora sottovalutato dalla tifoseria...