SEZIONI NOTIZIE

SALERNITANA - La rivoluzione dell'estate: com'è cambiata la squadra granata

di Orlando Aita
Vedi letture
Foto

La rivoluzione tattica voluta dalla società sta dando i suoi frutti. E il secondo posto e i quattordici punti ne sono la dimostrazione. La deludente stagione dello scorso anno è ormai soltanto un ricordo. Un brutto ricordo, però, da non dimenticare. Il direttore sportivo Fabiani, quest'estate, è riuscito nell’arduo compito di portare Giampiero Ventura a Salerno, un allenatore con un’esperienza, dalla Lega Pro alla Serie A, unica. Oltre al tecnico ligure il direttore sportivo granata, durante la sessione estiva di mercato, è riuscito a strappare all’Ankaragucu, club turco, Alessio Cerci, vecchia conoscenza del calcio italiano. L’attaccante ex Milan, almeno in questo inizio di campionato, non è riuscito, complice la sua scarsa condizione fisica, a far compiere il salto di qualità decisivo alla squadra. Però ci sarà tempo. Ventura e Cerci sono soltanto i big acquisti, quelli più conosciuti, del mercato granata. A Salerno, quest’estate, sono arrivati più di 18 calciatori: da Kiyine a Maistro, da Giannetti a Jaroszynski e così via. Molti dei quali si sono rivelati decisivi in questo inizio di stagione: chi con un assist, chi con un gol stanno dando tutti il loro apporto alla crescita della Salernitana. Una crescita, speriamo, che porti il club campano ai vertici del campionato cadetto. 

La Salernitana ora ha un'anima, ha un credo tattico ben definito e ha finalmente un gruppo di calciatori che si sacrifica, fino all'ultima goccia di sudore, per il bene della squadra. Una squadra che ha ancora ampi margini di miglioramento (fisici e tecnici). Siamo soltanto alla settimana giornata ma, i 'cambiamenti', rispetto allo scorso campionato, sono tangibili. Però si può, e si deve, fare di più. La strada è lunga, il percorso sarà pieno di ostacoli ed insidie. Il Venezia è alle porte. L'inizio è stato perfetto e se il vecchio detto - 'chi ben comincia è a metà dell'opera' - è veritiero, allora possiamo dormire tranquilli. A parte gli scherzi la Salernitana c'è. E questo campionato può regalarci tante soddisfazioni. 


Altre notizie
Martedì 22 Ottobre 2019
23:00 News SALERNITANA: domani premiazione per Sasà Avallone 22:30 News FIRENZE: "Sono cavolate quelle della pressione della piazza" 22:00 News SALERNITANA: iniziativa, deludente risposta delle scuole 21:30 News SALERNITANA - I lutti nell’anno del centenario: il dolore della città 21:00 News PERUGIA - Vicario: "Salerno ambiente caldo, sarà una battaglia" 20:30 News SALERNITANA: da valutare le condizioni di Cicerelli 20:00 News FABIANI: "Strumentalizzate le parole di Ventura". L'aneddoto di Genova 19:45 News SALERNITANA: il report della doppia seduta odierna 19:00 News SALERNITANA: finalmente buone notizie dall'infermeria 18:30 Mercato PESCARA - Zauri in discussione: la decisione del club... 18:30 News VENEZIA - Ds Lupo: "Aspettavamo la vittoria nel nostro stadio" 18:00 News TIFOSI: ultras e club organizzati all'Augusteo per ricordare Melissa e Antonio 17:30 Serie B SERIE B - La Top 11 dell'ottava giornata 17:00 News SALERNITANA - Si allunga la lista degli infortunati per i granata: col Perugia undici obbligato 16:30 Mercato MERCATO: Pescara e Trapani volevano Pasquato ma l'attaccante sorprende tutti... 16:00 News FABIANI: "4 errori arbitrali: senza saremmo stati primi. I giocatori ne risentono" 15:30 News ASCOLI: terremoto in casa bianconera, si dimette il presidente Tosti 15:00 News SALERNITANA: il confronto rispetto alla situazione del prossimo avversario 14:30 News BENEVENTO - Vigorito: Coda? Resterà con noi fino a giugno anche se..." 14:00 News SALERNITANA - L'evoluzione di Micai