SPEZIA-PARMA: Continua l'indagine della Procura Federale

di Ivan Salvatori
articolo letto 370 volte
Foto

Non accenna a placarsi  il clamore suscitato dall'inchiesta aperta dalla Procura Federale su Spezia-Parma. L'attenzione degli inquirenti si sta concentrando sul contenuto dei messaggi telefonici che Calaiò Ceravolo hanno inviato a loro colleghi De Col Masi esortandoli a non impegnarsi troppo. In particolare, sarebbe proprio la posizione dell'attaccante gialloblu la più delicata, al punto che qualora dovesse essere passibile di reato, rischierebbe la squalifica per lealtà sportiva ma soprattutto inguairebbe il Parma  (perdita della promozione diretta) per responsabilità oggettiva. In tal caso la perdente della finale play-off (Palermo e Frosinone ) avrebbe diritto a presentarsi in giudizio come terzo interssato.

Nel frattempo la Procura Federale  non sembra per nulla intenzionata  ad archiviare il procedimento lasciando intendere la volontà di procedere ad altre audizioni.


Utilizzo dei Cookie
PROSEGUO
Utilizziamo cookie, anche di terze parti, per migliorare l'esperienza di navigazione e per inviarti messaggi promozionali personalizzati.
Proseguendo con la navigazione acconsenti al loro uso in conformità alla nostra Cookie Policy