SEZIONI NOTIZIE

CITTADELLA - Paleari: "Quando un calciatore non arriva a fine mese..."

di TS Redazione
Fonte: Tuttomercatoweb
Vedi letture
Foto

"Non siamo come Cristiano Ronaldo in Serie A, che se gli tolgono due mesi di stipendio non va certo in difficoltà, se li tolgono a noi ci viene a bussare il padrone di casa a reclamare l’affitto". Le parole di Alberto Paleari, estremo difensore del Cittadella, possono essere prese, banalmente, in due modi. Il primo è quello più populista: come fa un giocatore di Serie B che presumibilmente percepisce un ingaggio almeno 4 volte rispetto a quello medio, a lamentarsi di una possibile diminuzione di due mensilità dello stipendio? Come è possibile non capire che sarà necessariamente un passo in avanti da parte dei calciatori verso le istituzioni e le società per non rimanere tutti in mezzo a una via?

La seconda strada è quella di pensare alla condizione di alcuni. Perché non tutti i professionisti guadagnano le cifre di Cristiano Ronaldo, ma nemmeno quelle di un giocatore di una squadra media di A. Chi percepisce 500 mila euro all'anno difficilmente andrà in difficoltà se dovesse rinunciarne a circa 80, per perpetuare il modello fin qui visto. Nella seconda serie c'è un salary cap introdotto nel 2013 da 300 mila - solo per i migliori, con eccezioni per le retrocesse - ma come detto da qualche rappresentante viene aggirato. Non si sa bene in che modo e probabilmente Paleari non si avvicina a questa cifra. Detto questo non è nemmeno possibile pensare che un titolare possa prendere 2000 euro al mese, senza contare che molti club danno alloggio gratuito.

Non bisogna fare i conti in tasca a nessuno, questo no. Però è vero che quella dei calciatori è una categoria ben remunerata, magari non troppo difesa, ma è un altro discorso. Va da sé che i giocatori di Serie C spesso percepiscano stipendi alti ma normali (dai 2000 ai 4000 euro) e prenderne - o meno - un paio può fare la differenza. Insomma, Paleari ha detto una cosa giusta, forse avrebbe dovuto porsi al di fuori di questa discussione. Serviranno due pesi e due misure, magari con aliquote diverse come per le tasse. Ma il rischio è che senza un sacrificio da parte di tutti il sistema potrebbe implodere.

Altre notizie
Sabato 19 settembre 2020
18:04 News SALERNITANA: manita alla Paganese, buona partita dei granata 18:00 News TIFOSI: grande successo per il memorial dedicato a Mancini, bella iniziativa di beneficenza 17:30 News SALERNITANA: la sinergia con il Messina parte in salita 17:09 News SALERNITANA - PAGANESE: pari con gol al termine del primo tempo 17:00 News MERCATO - Salernitana, se salta l'affare Tutino: ecco l'alternativa 16:30 News ARBITRI: arriva anche verde intenso, ecco le nuove maglie dei direttori di gara 16:01 Mercato FOTO: il ritorno di Patrick Dziczek 15:30 Mercato ASCOLI: scatenato sul mercato. Ecco chi arriva... 15:00 News SALERNITANA: la situazione quando manca ormai poco all'inizio del campionato 14:30 Mercato SPAL: si sogna un colpo a centrocampo 14:00 News SALERNITANA: si è sbloccato il mercato, ora si fa sul serio... 13:30 News LOMBARDI: "Tornato nella città che mi ha fatto vivere emozioni incredibili" 13:00 Mercato MERCATO: in mattinata tesserato un calciatore 12:43 News MERCATO - Palermo, ufficiale: preso un ex granata 12:30 News SALERNITANA - Il saluto di mister Akpa alla città: "Grazie a tutti, senza di voi non sarei l'uomo che sono oggi" 12:00 Mercato MERCATO: ottimismo granata, pessimismo dell'agente. Tutino, oggi ultima puntata? La ricostruzione 11:30 Mercato SALERNITANA: Bogdan è il nuovo difensore dei granata. Ecco le cifre dell'operazione con il Livorno 11:00 News SALERNITANA: anche a Vicenza, sulla A4 spunta stricione contro Lotito 10:30 Mercato SALERNITANA: il punto sul mercato granata 10:00 News SALERNITANA: la contestazione contro la proprietà arriva anche a Parma e Modena [FOTO]