SEZIONI NOTIZIE

EX GRANATA - Perrulli: "Salerno, una piazza enorme, vive quasi solo di calcio..."

di TS Redazione
Vedi letture
Foto

Mancano pochi giorni al ritorno in campo dopo la lunga sosta per le Nazionali. La Cremonese giocherà per ultima, lunedì sera 23 novembre, in casa della Salernitana: i grigiorossi sono alla perenne ricerca del primo successo in campionato, la formazione granata ha perso una sola volta fin qui, la trasferta di Ferrara contro la Spal di un paio di settimane fa. La redazione di cuoregrigiorosso ha contattato Giampietro Perrulli (riportiamo solo uno stralcio dell'intervista all'ex granata), che ha vestito entrambe le maglie, trionfando in Lega Pro con ambo i club. È la prima volta che l’ex fantasista romano ricorda i tempi trascorsi all’ombra del Torrazzo da quando è stato ufficializzato l’addio del gennaio 2019 (passò al Novara). Se a Cremona Perrullinho è rimasto due stagioni e mezzo, a Salerno ha vissuto un solo anno, ma ricco di soddisfazioni.

Lunedì sfida fra due squadre che in passato ti hanno visto protagonista. Nel 2015 la promozione in B con la Salernitana, due anni dopo con la Cremonese. Similitudini e differenze di quei due meravigliosi momenti della tua carriera.
"A Salerno ogni giorno tre feste per quaranta giorni, credimi. Una piazza enorme, vive quasi solo di calcio e la paragono a quelle importanti di Serie A. C’erano oltre cento club granata, lì funziona che o vai da tutti o non vai da nessuno. Salerno da meno tempo mancava dalla B rispetto a Cremona, ma c’era stato l’incubo fallimento, si era ripartiti dai Dilettanti. Lì arrivai a metà stagione, ci vuole sempre un po’ per ambientarsi, anche se mi sono trovato benissimo; alla Cremonese una promozione che sento un po’ più mia, essendoci stato fin dall’inizio e avendo giocato praticamente tutte le partite. Due piazze comunque molto calde dal tifo appassionato, in cui sono stato protagonista insieme ai miei compagni di squadra".

Come ti immagini la partita di lunedì, se ti va di azzardare un pronostico, e che campionato ti aspetti da Salernitana e Cremonese.
"Ho visto diverse partite di entrambe, sono due squadre forti che possono ambire entrambe ai playoff, se non anche qualcosa in più. La Salernitana ora ha più certezze, la Cremo invece non ha ancora vinto. Penso sia un crocevia per tutte e due: i granata vorranno i tre punti per confermarsi, i grigiorossi per dare una svolta positiva al proprio campionato. Non mi sento però di tentare un pronostico".

Altre notizie
Domenica 29 novembre 2020
12:00 News DI NAPOLI: "Chi giudica Maradona impari prima a giudicare sé stesso". Sulla Pausini... 11:30 News PROSSIMA AVVERSARIA - Cittadella, Venturato: "Soddisfatti della prestazione" 11:00 News SALERNITANA: a Cosenza con Baraye e Mantovani. Cicerelli dal 1′? 10:30 Salernitana Channel [VIDEO] - Cittadella: il carro armato granata schianta il Pisa 10:00 News SALERNITANA: tre assenze in difesa ma Castori vuole la vetta 09:30 News COSENZA: ipotesi due novità stasera contro la Salernitana 09:24 Comunicati ufficiali SALERNITANA: tamponi gruppo squadra negativi 09:00 News SERIE B - Cosenza-Salernitana: granata in emergenza contro i tanti ex 08:45 News SERIE B - Classifica aggiornata: l'Empoli torna ad agganciare la vetta. Notte fonda a Pescara 08:15 Rassegna stampa PRIMA PAGINA - La Città - Salernitana, tra assenze e sogni 08:00 Rassegna stampa PRIMA PAGINA - Ecco la prima pagina de Il Roma
Sabato 28 novembre 2020
23:00 News SALERNITANA: la probabile formazione. Chance per Baraye, ballottaggio Cicerelli-Anderson 22:30 News COSENZA - SALERNITANA: sono ben 6 gli ex della gara 22:00 News SALERNITANA: c'è da sfatare un tabù, si rischia un poco invidiabile record 21:30 News SALERNITANA: Castori vuole sfatare il tabu Marulla 21:00 News SALERNITANA: porta serrata nelle ultime sfide a Cosenza 20:30 News COSENZA: il focus sulla Salernitana di Castori 20:02 News COSENZA: i convocati di mister Occhiuzzi 20:00 News SALERNITANA: la prima di Baraye, garantisce Gabionetta 19:30 News COSENZA: contro la Salernitana è la partita del cuore di Tutino