SEZIONI NOTIZIE

FABIANI: "Leo e D'Alessandro? Non posso permettermi debolezze". Sulla serie A...

di Gaetano Ferraiuolo
Vedi letture
Foto

“Il 28 Spadafora potrebbe ufficializzare la data della ripresa del campionato, intanto proseguiamo con le sedute individuali predisponendo tamponi e test sierologici. Entro domani ultimeremo le analisi, abbiamo esteso i controlli anche al fotografo e alle persone che lavorano in sede. Speriamo di poter presto parlare soltanto di calcio. I giocatori sono fermi da due mesi e pensare di giocare a luglio e agosto senza una preparazione ben fatta alle spalle non è ammissibile. Non vorremmo imbatterci in infortuni muscolari, serviranno almeno 20 giorni per ritrovare una forma accettabile”. Così il direttore sportivo Angelo Fabiani ai microfoni di Telecolore. Il ds, in prima linea in queste settimane proprio come richiesto dalla società, prosegue parlando del tema degli stipendi: “Siamo in linea con tutti i pagamenti, questa premessa è assolutamente necessaria. A giugno dovremo pagare le spettanze di marzo e aprile, ma ho letto che il Consiglio Federale potrebbe posticipare tutto ciò per venire incontro alle esigenze dei club. Ora si intravede una piccola crisi, ma il dramma economico vero e proprio sarà tangibile nelle prossime due stagioni. Quanto agli stipendi, c’è stato un approccio da parte dei giocatori utile a capire il da farsi. Mi auguro si abbia un quadro più chiaro nel più breve tempo possibile. Andare oltre il 30 giugno? Lo stipendio federale è su base annua, non su 10 mesi. E’ vero che si andrà oltre i tempi, ma recupereranno ferie e tutto ciò che gli spetta”.

Sullo staff medico: “Dal punto di vista personale nutro affetto e stima incondizionata nei confronti di Leo e D’Alessandro. Purtroppo, però, chi è chiamato a dover gestire un’azienda non deve guardare in faccia a nessuno, non possiamo essere deboli. Conta il bene superiore, quindi la Salernitana. Su alcune cose non eravamo d’accordo, a breve riprenderemo le attività e non c’era tempo da perdere. L’uomo non si può permettere debolezze, lo ribadisco. Mi dispiace, e lo dico dal profondo del cuore, non mi va di dire pubblicamente le cose perché non sarebbe giusto. La società non è impazzita improvvisamente, non si cambia tanto per cambiare dopo anni di collaborazione. Se vorranno  uscire allo scoperto lo faranno loro. Non ho letto le dichiarazioni di D’Alessandro, so che hanno messo per iscritto determinate richieste: a parole si può interpretare male, ma carta canta e anche i nostri avvocati hanno interpretato le cose come il sottoscritto. Mi auguro, comunque, di mantenere un rapporto d’amicizia con due splendide persone, consapevoli che nella vita un percorso lavorativo può anche concludersi. Non si può lasciare un settore scoperto, diventato di vitale importanza. Al medico è demandato il compito di sovrintendere quanto fa la società, siamo noi ad avere grandissime responsabilità. E’ la proprietà deputata all’organizzazione per l’osservanza del protocollo”.

Infine sulle parole di Akpro che ha parlato di Salernitana certamente promossa a fine stagione: "Bontà sua, siano sante le sue dichiarazioni. Ognuno di noi coltiva sogni ed ambizioni, spesso le teniamo dentro il cuore e non lo dichiariamo pubblicamente anche per motivi di scaramanzia. Mancano 10 partite ed è obbligatorio crederci fino alla fine, del resto siamo nei playoff da un po' di tempo e nulla vieta di giocarcela alla pari con tutti. La promozione in serie A della Salernitana cambierebbe tante cose per tutti, immagino che anche la provincia seguirebbe ogni settimana le sorti dei granata aggiungendosi al nostro splendido zoccolo duro. Speriamo di farci trovare pronti, non lasceremo nulla al caso". 

Altre notizie
Giovedì 09 luglio 2020
16:30 News FLASH NEWS - 5 sostituzioni anche nella prossima stagione? Ecco la decisione 16:00 News SALERNITANA: la probabile formazione, Giannetti al fianco di Djuric? 15:30 Mercato MERCATO - Monza scatenato: nel mirino tre pezzi da 90 15:00 News SALERNITANA: cosa emerge dal confronto tra prima e dopo la quarantena 14:45 News TUTTOGRANATA, in onda stasera alle 19:10 su Radio MPA 14:30 News SERIE B: 10 club lottano per mantenere la categoria 14:00 News SALERNITANA: difesa da rivedere, tanti errori e troppi gol subiti nelle ultime partite 13:30 News SALERNITANA: serve un cambio di passo in trasferta 13:00 News VENTURA: "Capezzi deve ritrovare rabbia, ci aspettano sei sfide eccitanti" 12:30 News ASCOLI: Scamacca verso il forfait. Le ultime 12:16 News SALERNITANA: i convocati di mister Ventura 12:00 News SALERNITANA: e dai Salerno facci un gol... in trasferta 11:30 News SALERNITANA: rifinitura al Mary Rosy poi pranzo e partenza 11:00 Rassegna stampa PRIMA PAGINA - Le Cronache - Salernitana, serve un cambio di passo in trasferta 10:30 News SALERNITANA: allarme rientrato per Gondo 10:00 Rassegna stampa PRIMA PAGINA - La Città - Arechi, ok 6 mesi di proroga 09:30 News SALERNITANA: dubbio Gondo per Ventura. Le ultime 09:00 Rassegna stampa PRIMA PAGINA - Il Mattino - Gondo ce la fa ma Ventura ha un piano B 08:30 Mercato BORSINO GRANATA: doppia pista siciliana
Mercoledì 08 luglio 2020
23:00 News SALERNITANA: la probabile formazione, Cicerelli ago della bilancia