SEZIONI NOTIZIE

Salernitana, oggi a Lignano contro i neoverdi: serve un blitz, e occhio a Monza-Lecce

di TS Redazione
Fonte: La Città
Vedi letture
Foto
© foto di Nicola Ianuale/TuttoSalernitana.com

La rabbia, l’orgoglio, i sogni e la realtà. C’è di tutto un po’ in questo Pordenone-Salernitana dall’etichetta, scontata e però non banale, d’«ora o mai più» per i granata se vogliono davvero dare l’assalto al secondo posto. È un’impresa complessa ma possibile, anche dopo la sconfitta dell’Arechi con il Monza. Ché, si sa, con i “se” e i “ma” non si fa la storia, e allora la furia, il rimpianto e i “perché” meglio trasformarli in una reazione forte, forse decisiva. Un blitz granata, alle due del pomeriggio di oggi a Lignano Sabbiadoro, terrebbe viva la speranza d’una clamorosa promozione diretta in serie A perché intanto in Brianza arriva il Lecce e una delle due concorrenti si fermerà, con il rischio che frenino entrambe se dovesse finire in pareggio. Per la squadra del cavalluccio sarebbe un’occasione gigante, all’alba d’un doppio turno finale contro un avversario magari già promosso, l’Empoli, e un altro probabilmente retrocesso, il Pescara. Gli indizi d’appena due allenamenti svolti, nella terra di mezzo di questo tour de force senza respiro, fanno immaginare un cambio di sistema di gioco. La Salernitana, cui manca solo lo squalificato Veseli, oggi dovrebbe andare di 4-4-2, ritrovando Djuric in avanti e affiancandogli probabilmente Gondo, che cavalca l’onda di tre gol nelle ultime due partite. Il sacrificato sarebbe Tutino. Per il resto, il passaggio alla difesa a quattro “abbasserebbe” a terzini puri Casasola e Jaroszynski, mentre Bogdan e Gyomber comporrebbero la coppia centrale davanti a Belec. Sulle ali avrebbero una chance dal 1’ sia Kupisz che Kiyine (favorito su Cicerelli), mentre lì nel mezzo Capezzi e Di Tacchio dovrebbero esser confermati ma scalpita Coulibaly, ch’è un recupero prezioso e potrebbe togliere il posto addirittura al capitano ch’è il diffida da un po’.

Altre notizie
Sabato 15 maggio 2021
23:00 News Tra opinioni e fatti: l'attuale società è la più vincente della storia 22:30 News Salernitana, ecco quando riprenderanno gli allenamenti 22:00 News Salernitana, tra una ventina di giorni si decide la sede del ritiro 21:30 News Cicerelli: "Mai provato emozioni così forti in un campo da calcio" 21:00 News Salernitana, il trionfo della classe operaia. Possesso palla granata il più basso del torneo 20:30 Mercato Salernitana, per Tutino si apre il braccio di ferro con il Napoli. Su Gondo e Djuric... 20:00 News Salernitana, confermata una indiscrezione di mercato 19:30 News Loris, trasferta dal Paradiso: una bandiera col suo volto 19:00 News Salernitana, il Comune pensa ad una festa per la promozione e fa i complimenti al club 18:45 News Atzori: "Non pensavo che la Salernitana potesse vincere. E' stata una sorpresa" 18:30 News Jacobelli (direttore Tuttosport): "La promozione della Salernitana è il premio alla meritocrazia" 18:00 News Salernitana, Castori resta anche l'anno prossimo 17:30 Mercato Coulibaly resta, c’è l’intesa con l’Udinese 17:00 News Salernitana, qualche errore e un obiettivo storico raggiunto: è stata un'annata quasi perfetta 16:30 News Mantovani: "Gioia personale. Non era scontato arrivare fin qui, ora ce la godiamo" 16:00 News Salernitana, Tutino manterrà la promessa 15:30 News Djuric: "Grandi emozioni. Molto bello aver dato questa gioia ai tifosi" 15:00 News Salernitana, il confronto di punti e gol con la vittoriosa stagione 2014/15 14:30 News Stadio Arechi. Doppi tornelli per ampliare la capienza a 40mila posti in vista della serie A 14:00 News Salernitana: i numeri della cavalcata (vincente) dei granata