SEZIONI NOTIZIE

Salernitana, un bilancio della prima metà di stagione 2020/21

di Simone Caravano
Vedi letture
Foto
© foto di Nicola Ianuale/TuttoSalernitana.com

Chi l’avrebbe mai detto! Questa potrebbe essere l’affermazione più adatta, per descrivere il girone d’andata della Salernitana di Fabrizio Castori. Questa estate l’allenatore marchigiano prese, infatti, una squadra delusa, dopo che non riuscì a centrare la qualificazione ai play-off, ma soprattutto trovò un ambiente completamente demotivato. Indimenticabile l’immagine del ritiro di Sarnano senza praticamente tifosi, tanto da stupire anche il sindaco della località umbra. Assenze giustificabili certamente dalla situazione Covid, ma soprattutto da una delusione condivisa in tutti i supporter granata dopo anni di poche soddisfazioni. Inoltre il mercato faticava a decollare, con i principali colpi di mercato che arrivarono solo verso la fine della sessione estiva. Insomma il clima alla vigilia di questa stagione 2020/21 era tutt’altro che favorevole.

Nonostante ciò mister Castori si è rimboccato le maniche e ha costruito una squadra a sua immagine e somiglianza, un undici operaio ma estremamente efficace. La Salernitana ha mostrato in queste prime 19 partite un grande spirito di squadra e grande solidità, seppur nelle tre sconfitte consecutive quest’ultima qualità è venuta un po’ meno. Una compagine dunque non spettacolare, come dimostrano le molte vittorie di misura e i 24 gol realizzati, ma unita ed efficace in molte apparizioni di questa stagione. Tutto ciò ha portato i granata ad essere secondi in classifica, a sole quattro distanze dall’Empoli, con un punto di vantaggio sulla coppia Spal Cittadella, ma soprattutto con sei lunghezze di vantaggio sull’ottavo/nono posto occupato da Pordenone e Venezia. Sicuramente è ancora presto per parlare di obbiettivo promozione o per fare bilanci, però sicuramente in pochi credevano alla fine del girone d’andata di trovare la Salernitana nella posizione che occupa attualmente.

Tanti sono gli aspetti positivi da cui ripartire in vista del girone di ritorno, in primis i tanti leader che questa squadra ha trovato man mano nel corso dei mesi. Parliamo di calciatori come Belec, Gyomber, Djuric, Di Tacchio, Tutino, Casasola e Lopez. In secondo luogo il rendimento casalingo in questo prime 19 giornate, con solo una battuta d’arresto contro il Pordenone. Infine la solidità difensiva, che ha caratterizzato la Salernitana per tutti questi primi mesi, tranne nella striscia di tre sconfitte consecutive. Sicuramente poi,  tanti sono gli aspetti in cui deve migliorare la formazione di Castori, già a partire dalle prossime settimane. Sicuramente l’approccio ai cosiddetti big match o contro squadre blasonate, troppo spesso errato. È successo per esempio con la Spal, con il Brescia, con il Monza e con l’Empoli. Di conseguenza c’è da migliorare il rendimento con le grandi,viste le sole due vittorie contro squadre classificate tra le prime otto. La Salernitana può crescere in questo, anche perché in alcune occasioni a dimostrato di poterlo fare. Per esempio a Verona contro il Chievo, a Frosinone e in casa contro il Lecce. Infine bisognerebbe cercare di dipendere meno dall’inventiva di Tutino o dalla forza fisica di Djuric, per essere efficaci in zona gol e segnare con costanza. Su questo dovrà lavorare molto Fabrizio Castori, per favorire magari trame di gioco più coinvolgenti e che favoriscano maggiormente gli inserimenti e le reti dei centrocampisti.

Questo, dunque, è un possibile bilancio della prima metà di stagione salernitana, che potremmo valutare come molto soddisfacente. Lunedì si ripartirà dalla Reggina, come nell’ormai lontano 26 Settembre 2020, sperando in un girone di ritorno altrettanto positivo.

Altre notizie
Venerdì 05 marzo 2021
23:00 News Si attacca poco? Le statistiche della Lega B smentiscono: 109 ripartenze in 5 giornate 22:30 News Salernitana, appena 76’ nelle ultime sette giornate per Cicerelli, anche Anderson nell’ombra 22:00 News Salernitana, terza di fila per Veseli? Il calciatore sta migliorando settimana dopo settimana 21:30 News Focus Ts: attento a...Daniel Ciofani 21:00 News Statistiche - Granata sterili fuori casa, avvio sprint per grigiorossi 20:30 News L’ex di turno: Mauro Milanese, la ricordi quella Coppa Uefa? 20:00 News -60 alla fine, bandiera bianca Lombardi? La risposta di Castori 19:30 Settore Giovanile Primavera, rinviata la sfida col Cosenza 19:16 Comunicati ufficiali Primavera, rinviata Salernitana - Cosenza 19:00 News Salernitana, a Cremona per sfatare il tabù dello Zini 18:30 News Ascoli, ultras 1898: "Nella squadra vorremmo vedere la nostra grinta" 18:00 News Castori: "Cremonese di alto livello, i numeri smentiscono chi parla di poca propensione offensiva" 17:30 News La Fiordelisi pubblica foto stadio Maradona e finisce nel mirino dei tifosi Salernitani [Foto] 16:56 News Salernitana, i convocati di mister Castori 16:30 News Serie B, questo Empoli ha numeri da record 16:06 News Cremonese, i convocati di mister Pecchia 16:00 Mercato Salernitana, Casasola in odore di riconferma 15:30 News Monza, i tifosi caricano la squadra in vista del Pordenone: "ConquistiAmolA" 15:00 News Quante probabilità ha la Salernitana di battere la Cremonese domani? 14:58 News Cremonese, Pecchia: "Imparare dagli errori e rispondere sul campo"