SEZIONI NOTIZIE

VIAGGIO IN B: un Cosenza da 8 in pagella ha disputato una stagione imperturbabile

di Rocco Della Corte
Vedi letture
Foto

Tornare in Serie B e partire con l’obiettivo salvezza è la vera sfida di ogni matricolare. Affidarsi ad un allenatore esperto e carismatico come Piero Braglia un’arma in più, la ciliegina sulla torta per riuscire nell’impresa. E il Cosenza, al suo arrivo in cadetteria, ha avuto un grosso merito: quello di isolarsi dalle polemiche, non deprimersi quando le cose non andavano e non abbandonarsi ai facili entusiasmi quando invece la palla girava. Il “San Vito-Marulla” è dunque diventato un ‘campaccio’ ostico per tutti, dal quale i rossoblu hanno costruito le solide basi per la salvezza. Esordio con pareggio subito al 95esimo in quel di Ascoli (1-1) e beffardo 0-3 a tavolino con il Verona per un problema tecnico al campo. L’avvio dei bruzi non è il massimo: arrivano infatti la sconfitta a Cittadella (0-2), il pari casalingo con Livorno (1-1), il ko a Cremona (0-2) e un doppio pari con Perugia (1-1) e Carpi (1-1). La prima gioia è il 20 ottobre, 2-0 al Foggia in uno scontro diretto, con la doppietta del gioiellino Tutino. Servono ancora delle settimane, però, per rodare la squadra e nessuno grida allo scandalo dopo un altro poker di prestazioni non accompagnate da punti (0-1 a Brescia, 1-1 col Pescara, 1-2 a Palermo e 2-3 casalingo con il Lecce). La seconda vittoria è datata 26 novembre ed è un blitz a Crotone, nel derby, firmato da Idda. Segue l’ottimo 2-1 rifilato al Padova: il Cosenza dunque accumula pareggi preziosi e si fa valere nelle gare da sei punti contro le dirette concorrenti. E soprattutto reagisce subito alle debacle, come accade a La Spezia (0-4). L’anno si chiude con tre gare senza subire reti e cinque punti: 0-0 imposto al Benevento, 1-0 in trasferta a Venezia, 0-0 con la Salernitana. Sono 19 i punti conquistati da Baez e soci, un bottino utile a chiudere metà stagione con un confortante +2 sulla zona play out e pienamente in linea con l’obiettivo salvezza. Nel girone di ritorno, però, i calabresi fanno anche meglio: 0-0 contro l’Ascoli, 2-2 a Verona in una rimonta strepitosa, 2-0 al Cittadella con i gol di Sciaudone e Tutino. La squadra, rinforzata e maturata, dopo aver perso a Livorno (0-2) batte la Cremonese (2-0), il Perugia (1-0), il Carpi (1-0) e si tira fuori dalle zone poco nobili con un guizzo deciso. Segue una mini-crisi di centottanta minuti con i ko di Foggia (0-1) e Brescia (2-3), ma i ragazzi di Braglia sono vivi e lo dimostrano andando a strappare un punto al Pescara (1-1) e fermando il Palermo (1-1) tra le mura amiche. La sconfitta di Lecce (1-3) non deprime gli animi, anzi il Cosenza vince anche il derby di ritorno con il Crotone (1-0, Embalo a segno), esce indenne da Padova (0-0) e ipoteca la permanenza battendo lo Spezia (1-0). Le ultime gare sono una formalità, ma arrivano comunque quattro punti in tre uscite: 2-4 a Benevento, contro i sanniti in lotta per i play off; 1-1 al “San Vito-Marulla” contro il Venezia alla disperata ricerca di punti; vittoria, 1-2, a Salerno in una partita che fa vedere le streghe ai granata. I 46 punti totali, frutto di 11 vittorie, 13 pareggi e 12 sconfitte (34 gol fatti e 42 presi) rappresentano un giusto riconoscimento ad una squadra che ha saputo lottare partita dopo partita senza mai perdere la propria identità e idea di gioco. Merito a Braglia e al suo gruppo, che con una stagione da 8 in pagella si guadagnano l’appellativo di matricola terribile. In attesa di ricominciare.

Altre notizie
Mercoledì 27 maggio 2020
23:01 Esclusive TS ESCLUSIVA TS- Somma: "Salernitana, che danno le porte chiuse! Lotito? Eccezionale" 22:30 News SALERNITANA: gruppi ultras contro la ripresa 22:02 News AMARCORD: la corsa di Fusco sul campo impraticabile 21:30 News SALERNITANA: una serie di opzioni per risarcire l'abbonato 21:00 News FIGC - Gravina: "L'industria del calcio fattura 4,7 miliardi di euro coinvolgendo 4,6milioni di persone" 20:50 News TUTTOGRANATA: a Radio MPA interventi di Tavecchio, Somma, Gianni Di Marzio e Miccoli 20:30 News SERIE B - La richesta della Salernitana: "Giochiamo ogni 5 giorni" 20:00 News SALERNITANA: la stampa nazionale conferma la riforma della B 19:30 News SERIE B - Un mese per la ripartenza: ecco tutte le questioni aperte 19:00 News AMARCORD: quando Aliberti ufficializzò Capuano in tv...mentre firmava un altro allenatore 18:30 News SERIE B - Fari puntati sulla ripartenza: sarà una corsa contro il tempo 18:07 News CORONAVIRUS - Protezione Civile, il bollettino: 584 nuovi contagiati (-1.976 positivi rispetto a ieri). 117 morti in 24 ore 18:00 News SALERNITANA: chi vuole l'annullamento della stagione vuole la fine del calcio italiano 17:30 News VENEZIA - Scibilia sulla B a 40 squadre: "Una riforma che non sa né in cielo né in terra" 17:00 News FABIANI SUL CASO STIPENDI: "Siamo tutti operai di un mondo in crisi" 16:30 News SABATINI: " Gli abbracci tra i giocatori? Sono tra negativi, si possono anche baciare" 16:00 News FABIANI: "Settore giovanile, non guardiamo le classifiche ma la crescita dei ragazzi" 15:30 Mercato SPEZIA: ripresi i contatti per un rinnovo 15:00 News SALERNITANA: 19 anni fa, la vittoria interna sul Cittadella 14:45 News TUTTOGRANATA: in onda stasera alle 19:10 su Radio MPA